Se io scrivo

Ringrazio il cielo che mi abbiano insegnato a scrivere.
Scrivere è catartico, liberatorio. Scrivere è voluttà, sentimento, ragione.
E’ espressione pura dell’essere e, allo stesso tempo, una capacità rara, poiché non tutti riescono.

Perché se lo sai fare, scrivere può portarti lontano o farti scendere dentro di te, ma allo stesso può farti librare, volare in alto, in una dimensione in cui tutto si annulla e allo stesso tempo si crea.
Scrivere è puro spirito che si manifesta, dove è lei, l’Anima, a parlare.
E scrivendo io l’ascolto, le do voce. La coccolo.
Tutte le domande si dipanano, si sciolgono in un profluvio di lettere sincroniche che prendono corpo pian piano, diventando certezze.
Nulla più resta dentro, una volta scritto.
Ti senti poi leggero, come se qualunque cosa ci sia stata dentro di te fino all’attimo precedente, si fosse dileguata.

Scrivendo io amo, odio, piango, rido.

Tutto si esprime lì, materia scritta, su un foglio. Non restano più impalpabili, le emozioni.
Poiché è di quelle che io vivo.




.

venerdì 14 gennaio 2011

Dimenticare




Non sempre è facile riuscire a dimenticare chi abbiamo amato.
Probabilmente perchè il ricordo è l'unico modo per non perdere del tutto, coloro i quali ci ostiniamo a ricordare.
 



Amare è così breve e dimenticare è così lungo.
(Neruda)




.


62 commenti:

  1. Detto, fatto.
    Complimenti!.
    Sopratutto é impossibile dimenticare chi abbiamo amato, quando l'amore si é insinuato, come un tarlo buono, negli angoli più nascosti della mente.
    A tal proposito, anni fà, avevo coniato "la felicità di pensarti senza far nulla per pensarti".
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Il fatto è che spesso NON vogliamo dimenticare coloro che abbiamo amato. Forse è una cosa inconscia, ma succede che tornino alla mente dei gesti, delle parole di un vecchio amore...
    Delle volte fa piacere, altre volte no.
    Ciao Alma...:o)

    RispondiElimina
  3. buona sera!
    ma come? due post fa dicevi a proposito della memoria e del ricordare e ora parli di dimenticare?
    ma le studi tutte per non farmi commentare?
    io sugli spigoli e gli incastri non avrei saputo cosa dire e infatti mi sono astenuta, stasera ero arrivata animata dalle migliori intenzioni e invece ti lascerò solo un ____ buon week end!!!

    RispondiElimina
  4. COSIMO:
    Beh, come ti ho detto nel post da te, mi hai fatto "ricordare" e allora ho scritto :))
    Ciao Cosimo, buon weekend a te! :)

    RispondiElimina
  5. ART:
    In effetti credo sia un automatismo inconscio della mente, che tende a preservare certe cose, o a eliminarne altre come scorie nocive.

    Ciao carissimo :))

    RispondiElimina
  6. TETI:
    Anche se i titoli sembrano in contrasto, in enrambi si parla di ricordo.
    Ho aperto questo blog apposta perchè ho dei ricordi che non voglio dimenticare, per questo i miei posts possono apparire un po' melò.

    Non c'è problema cara, mica si timbra il cartellino qui: non devi commentare per forza! :))
    Buon weekend anche a te :))

    RispondiElimina
  7. Stavo per commentare...e poi...mi sono dimenticato.

    RispondiElimina
  8. Almaplena, tutto quello che scrivo nasce sia da un vissuto, sia da un sognato e desiderato. E considero sempre prezioso tutto il vissuto, anche se ha avuto, a volte, colori pari a mille soli e, altre volte ancora, colori pari a mille grigi.
    Ogni volta che si avvicinavano i mille grigi, sono diventato il pittore di questi grigi.
    Grazie e sereno weekend anche a te :-))

    RispondiElimina
  9. OUT:
    mannaggia!
    ti perdono per stavolta, vabbè :))

    RispondiElimina
  10. COSIMO:
    Così è la vita, del resto.
    Sei stato e sei bravo a dare colore al grigio, non colore per eccellenza :))
    Alla prossima :)

    RispondiElimina
  11. Fuori fallo scherzo: in passato ho scritto del ricordo,trovo sia prezioso,fondamentale,non per 'conservare' ciò che altrimenti si perderebbe ma per dar senso alla vita stessa. Chi si è amato [o si crede d'averlo fatto] sarà sempre con noi,si dimenticano le schifezze,le amarezze,il buono resta non come rimpianto. In sostanza si decanta il vissuto. Metterò 'T',il mio modo di vedere la faccenda. Buon sabato!

    RispondiElimina
  12. in realtà non si dimentica mai nulla...ci sono cose che cerchiamo di seppellire così profondamente da credere che siano dimenticate...ma non è così...e basta davvero poco a farle riemergere...un sorriso Almaplena

    RispondiElimina
  13. meno male che non dimentichiamo, sarebbe un po' come rinnegar noi stessi.
    e se ricordassimo quasi a perdonarci?

    RispondiElimina
  14. ops, mi hai ricordato una bellissima poesia di Patrizia Cavalli: la posto da me grazie a te :-)

    RispondiElimina
  15. vero! uso il codice allora:
    __________ ! __________ con la variante finale allegra :) e triste :(

    RispondiElimina
  16. OUT:
    ormai ti riconosco anche senza la firma :))

    Buona sabato anche a te e pure domenica!
    :))

    RispondiElimina
  17. SHADOW:
    ricordare come a perdonarci?
    Potrebbe essere...
    Forse per cercare delle giustificazioni a certi modi di agire di cui dobbiamo accettare le conseguenze.
    Verrò a leggere la poesia :))

    Buona giornata a te cara! :)

    RispondiElimina
  18. TETI:
    ahahahahah...
    va bene! anche se potrà succedere che avrai qualcosa da dire, qualche volta :))
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  19. Replico con un letale buona Pasqua. Tié.

    RispondiElimina
  20. Qualcosa di più letale della pasqua non c'è secondo me...
    di solito espatrio quando arriva lei.
    Letalissima!

    RispondiElimina
  21. leggerti adesso mi ha fatto pensare che probabilmente non sono mai stata amata.

    RispondiElimina
  22. PROF:
    eheheheheh...roba già lavorata!
    già mi ha bacchettata la Teti :)))))

    RispondiElimina
  23. SCHEGGE:
    Non dire mai più una cavolata del genere! :)))
    Ho nominato il ricordo, non il telefonare o lo scrivere o il messaggiare...
    Il ricordo si fa nel più assoluto silenzio.
    Non c'è bisogno che chi stiamo ricordando lo sappia...

    (come devo fare con te? guarda che se continui così, ti mando Out, eh! :DD)

    RispondiElimina
  24. La smettiamo di mettermi in mezzo? Ché,a dir il vero,in mezzo a due donne anni fa ci sono stato. Mai più! Alma tu espatri a Pasqua come milioni di italiani,non sei originale :) E tu Scheggina che cappero dici? Concordo con Alma,il ricordo è intimo e non dichiarato,ci sono donne che penso e non sanno nulla,mentre lo faccio probabilmente le amo. Forse. Quasi. Magari. Non so.

    RispondiElimina
  25. E chi ha la pretesa di voler essere originale? :P
    Vedo che stai comimciando a darmi ragione pure tu :))


    Out mi spiace, ma chiudo agli anonimi, qualcuno mi ha appena dato della troia a lettere maiuscole...
    magari!
    se c'avesse avuto ragione, gli avrei lasciato il commento e avrei risposto anche....

    :))

    RispondiElimina
  26. Cosa? Cavolo,mi spiace...si si,pazienza,commenterò quando possibile. Bel pirla però! *è la prima volta che ti capita?*

    RispondiElimina
  27. Si, è la prima volta in assoluto.
    Credo sia una pirla però, così, a istinto.
    Dall'altra parte non mi è mai capitato nulla del genere.
    Solo qualche stupidaggine, ma in privato.
    Forse perchè su libero il blog era di altro tipo, assolutamente ironico e non parlavo mai d'amore, manco per sbaglio.
    Qui mi è venuta voglia di fa la nostalgica innamorata, per cui...
    Vabbè...


    (tu dirai: rischi dell'amore no? :D)

    RispondiElimina
  28. Credo anch'io sia donna. Che palle però non esser liberi di scrivere ciò che si vuole...e...a me è capitato spesso :(

    RispondiElimina
  29. ecco! ______ meno male che ho un alibi di ferro!
    credo tu sappia quanto poco amo gli anonimi che non si fanno riconoscere!
    ma quello che mi stupisce è di trovarli in luoghi che giudico insospettabili, nel senso che ce ne sarebbe altri blog dove andare a sentenziare!
    solidarizzo e vigilo:))

    RispondiElimina
  30. Scusa OUT, ma che ho scritto in questo blog di male?
    A me non sembra di aver parlato di cose erotiche o porno.
    E' stato chi mi ha offeso "aggratis" a scrivere una cosa porno, a mio avviso.
    Non mi pronuncio oltre.
    Avevo capito che qualcosa del genere era successa anche a te.

    (Non avranno dato della troia pure a te, spero... :)))

    RispondiElimina
  31. TETI:
    ti ringrazio davvero per la solidarietà.
    Non avrei mai immaginato una cosa del genere, sono anni che sono sul web.
    Ammetto che qui lo stile è diverso, parlo delle mie emozioni, non ironizzo.
    Forse è questo che ha dato adito a illazioni...diciamo così.

    Ma per fortuna non è nulla di così grave...
    forse sono stata incauta ed ho pestato una cacca, senza accorgermene :))))
    ancora grazie!

    RispondiElimina
  32. Ecco,lo sapevo che avresti pensato all'ultima frase :DD A me direttamente no,gli anonimi li lascio aperti da sempre e questo permette a qualche mezza tacca di vomitare fesserie che mi divertono [da sempre apprezzo gli attacchi collerici scomposti,indicano la vera sensibilità di ognuno],se evito di "pubblicizzare" il luogo dove scrivo è proprio perchè un tempo c'era chi "veleggiava" [partendo dai commenti nel mio] tra blog di amiche dispensando carinerie. Tu NON hai scritto NULLA di porno o chissà cosa ma anche qualora tu lo facessi sarebbero affari TUOI e non certo di chi,liberamente,potrebbe evitare di leggere. Peraltro avrei un gustoso aneddoto sugli erotoblog,mi sono cimentato in modo fallimentare in qualche commento ma siccome NON scrivevo "belle tette,gran topa" sono risultato noioso :DD

    RispondiElimina
  33. il guaio è che la memoria è più forte della dimeticanza... ;-P

    RispondiElimina
  34. OUT:
    beh, visto che l'argomento del tuo commento (ormai siamo assolutamente off topic dal post...) erano i complimenti gratuiti e - un pochettino pochettino - so qualcosa di te, mi sono soffermata si sull'ultima frase :)))
    Vedi, ho incontrato spesso persone che hanno subito persecuzioni sul web ad opera di dementi, per cui non mi stupisco.
    L'episodio di oggi, non è nulla, lo so che "bella" gente veleggia di blog in blog, indisturbata dall'anonimato, scrivendo quel che le pare.
    Ma in ogni caso, quando succede, non puoi fare a meno di indignarti, nonostante la preparazione psicologica, etc...

    (Ma sugli erotoblog se uno ci va, DEVE scrivere quelle cose lì, sennò che ci va a fa? :D)

    RispondiElimina
  35. LYR:
    ehi, bentornata! :))
    infatti la memoria di certe cose è ben più forte della dimenticanza stessa..
    Ciao carissima!

    RispondiElimina
  36. mica per niente ho i commenti soggetti a moderazione! in live space non era possibile e questo ha creato non pochi problemi... ma inutile parlare di sta gente, come diceva Alda Merini: i matti son simpatici, non così i dementi che stanno tutti fuori, nel mondo.

    tentando di far sorridere Scheggie: non lo vedo da un anno e mezzo il tipo, ma un mese fa mi ha detto che mi pensa, mi pensa, molto più di quantro io creda... dici che m'ama o m'abbia mai amato? :-D

    buona domenica a tutti

    RispondiElimina
  37. Mi scuso per l'ot,rispondo a proposito dell'eroblog scovato PER CASO tra nick di tuoi [mi sembra] amici di amici: nel gioco del 'leggi qui leggi là' ero capitato in un paio di posti,curiosamente accomunati da ideale politico simile con intonazioni differenti nel declinare lo stesso. Interessante. Tra culi e tette ho scelto di commentare non ciò che era visibile ma ciò che era intuibile...è stato un azzardo,ho perso :) Tornando al post rispondo a Shadow dicendo che si,certamente l'avrà amata,forse se l'amasse ancora la cercherebbe con forza,avendo segnali da lei.

    RispondiElimina
  38. SHADOW:
    Capisco che chi modera i commenti lo fa per evitare di trovare monnezza...
    Non voglio arrivare a tanto perchè è una bella limitazione alla mia libertà.
    Non lo trovo giusto in ogni caso.

    Rispondo anche io con una domanda "lunga" a te e Schegge assieme:
    non vedo il mio ex uomo da più di un anno e mezzo, ma lui mi chiama e messaggia spesso, mi dice che mi pensa tutti i giorni, "tutti i santi giorni", cito testualmente.
    L'ultima volta mi ha detto "e chiamami anche tu qualche volta, fatti sentire anche con un messaggio...".
    Ma pur con questi cosiddetti addendi, è che alla somma non "sta con me".
    Ora io non lo chiamo, nè messaggio, lascio fare a lui.
    Del resto lui sa bene che lo amo e voglio stare con lui, non ho bisogno di dirglielo.
    E' stato lui a scegliere di non stare con me.
    Ora, secondo voi mi ama, visto che mi cerca e pensa, come dice lui, oppure sono io che non lo amo io visto che non lo cerco? :))))
    Io la penso come Out, che qui rappresenta la controparte maschile di pensiero:
    chi ti ama VUOLE stare con te. Punto.
    E senza troppi giri di parole e fronzoli.
    :)))

    RispondiElimina
  39. OUT:
    non devi scusarti per l'ot!
    non era un appunto a te, ma alla piega che ha preso in generale la discussione, per ovvi motivi :))

    Se leggi la risposta data a Shadow e Scheggina, credo di aver risposto anche a te :D

    (anche se non ho capito di quale blog di amica di amici stai parlando..io li ho sempre schifati (esattamente) quei blog e non perchè sono bigotta, quanto perchè mi danno la nausea certe "scenografie" che, per me, dovrebbero restare private...ma è un punto di vista opinabile :)))

    RispondiElimina
  40. Alma, solo adesso ho capito tutto.
    Anchio ho iniziato senza filtri, poi l'anonima di turno ha fatto decidere per il filtro. Filtro che per altro ho portato, dopo 6 anni, anche ad un altro blog, su un sito diverso da questo.
    Poi per quanto riguarda amare, beh stare insieme si decide in due :-)
    ....e pochissime volte l'ultima parola, é toccata a noi maschietti :-D

    RispondiElimina
  41. Cosimo, i filtri io li avevo all'inizio, poi per far commentare gli amici di fuori e Out, ho tolto tutto.
    Ora li ho rimessi e va bene così.
    E' tutta esperienza :))

    Per stare insieme si deve decidere in due e dici che la donna di solito ha l'ultima parola...
    non credo che sia così, non più almeno: vi siete emancipati parecchio anche voi, a riguardo! :)))

    RispondiElimina
  42. Sorrido...perchè cercavo questa tua risposta sulla emancipazione maschile :-))

    RispondiElimina
  43. Cercavi nel senso che te l'aspettavi?
    ah, devo stare più attenta a non farmi beccare prevedibile, allora! :))))))

    Buona giornata! :))

    RispondiElimina
  44. Prima di tutto...Buongiorno e buon lunedì :-))

    Si, si nel senso che me lo aspettavo. La prevedibilità sta nell'essere immediati :-))

    RispondiElimina
  45. Beh, è una nuova prospettiva per vedere la prevedibilità, non c'è che dire :))

    Buona giornata a te! :))

    RispondiElimina
  46. Io vado a pranzo.......al sud si pranza sempre a quest'ora:-)

    RispondiElimina
  47. ma anche al nord, se è per questo!
    al nord o al sud di cosa, poi? :)))

    RispondiElimina
  48. dell'italico stivale.
    Ok forse a pranzo é così, ma per l'ora di cena sarà sicuramente diverso :-)

    RispondiElimina
  49. Ma, dipende...
    Io per esempio mangio quando ho fame e non sempre ho fame alle ore canoniche :))

    RispondiElimina
  50. Dal pomeriggio in poi sono come te, visto che ci sono grosse possibilità di salire sul tagadà :-))

    RispondiElimina
  51. ma allora tu ci sali per colpa del cibo!
    Io ci salgo perchè ho cambiato letto da poco :))))

    RispondiElimina
  52. Assolutamente no!
    Voglio salire il più leggero possibile e non mi porto il letto appresso :-)))

    RispondiElimina
  53. ma allora dove ti appoggi la notte, su un giaciglio di paglia? :)))))

    RispondiElimina
  54. Ma lo hai cambiato perchè era di paglia? -))

    RispondiElimina
  55. No...perchè ne ho comprato uno nuovo :))))

    RispondiElimina
  56. Dovrai darmi indicazione dell'azienda costruttrice.
    E mica in lattice? :-)))))

    RispondiElimina
  57. E' un normalissimo materasso della Permaflex.
    :))

    RispondiElimina

Dimmi la tua....

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.